Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2011

 

(piccola poesia che non dice nulla, che dice tutto)

‎‎bussano. a quest’ora? una porta è
una porta. esige solo attese
perché poi qualcosa che e fuori,e lei
dice di alzarmi dalla sedia.
pochi passi e avventurarmi
come se, ma poi smetto di leggere.
non so mai esattamente quale di loro
e perché, l’ombra delle finestre
che ho dimenticato di scrivere
sedute in qualche angolo del cortile.
a volte una di loro si alza, bussa alla porta
per sentire un rumore di sedia che si sposta.

ma dentro non c’è mai nessuno

 

Annunci

Read Full Post »

 

[lirica n. 0] (77)

‎‎se ti scrivo seno è solo l’orbita
spoglia di un frutto spaccato a metà
da un gemito d’aria. se osservi,
un ramo muore nel ramo,
e l’uno non sa dell’altro

 

Read Full Post »

 

breve appunto smarrito – 6

‎‎‎‎(ogni mattina mi lasci un tuo seno sul comodino. mi dici sempre che non è tuo ma dimenticato lì da esperti crepuscoli. io non so mai se crederti oppure svegliandomi fingerlo di non vederlo. le mie giornate poi procedono così. nella maestrìa di un dubbio o di una finta)

 

Read Full Post »