Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2011

[lirica n. 0] (76)

 

[lirica n. 0] (76)

‎‎in luogo di stormi e
voli radenti per l’azzurro del cielo,
nel punto ideale dove ora
scriveremmo pioggia.
l’esodo del tuo giungermi in timidezze
di capelli a capofitto,
e sciupandosi nemmeno

 

Annunci

Read Full Post »

 

[lirica n. 0] (75)

‎‎solo nel breve ogni cosa
appare a lungo illuminata, e
le tue mani mai apparse
nel loro chiarore assoluto

 

Read Full Post »

[lirica n. 0] (74)

 

[lirica n. 0] (74)

‎‎questo forse spogliarti il corpo,
o di un corpo. gesti e abiti che finiscono
a terra, e diminuirti nello scosceso.
quasi si andasse alla cieca
nel nudo recitante degli abbandoni

 

Read Full Post »

[lirica n. 0] (73)

 

[lirica n. 0] (73)

‎‎quel nudo di cosa
a capofitto in cima
al tuo viso. così aprimi
in pioggia, come se per intero
tu spogliassi il cielo

 

Read Full Post »

 

breve appunto smarrito – 5

‎‎‎(tuttavia ora dovrei scrivere delle lettere, tre o quattro al massimo. quante basterebbero per dirti come stanno le domeniche sul lago, e quanti amanti hanno creduto di vedere sino ad oggi. quasi che gli amanti esistessero davvero di domenica sul lago. e non fossero invece che una fuga senza scalpori di notizie, un tramonto soltanto udito nella tantissima campagna)

 

Read Full Post »

 

[lirica n. 0] (72)

‎‎solo dai tuoi seni arrivo
alle ossa che mi disegnano,
una figura di voce di donna.
accomodarti nel modo in cui
tu appari su di me,
come se nulla dalla tua bocca in poi

 

Read Full Post »

 

[lirica n. 0] (71)

‎‎il vento, ma le cose immobili
senza peccare, perché né tu né io
un gemito dal fondo.
è il cielo stravagante di suoni,
fino al crepuscolo

 

Read Full Post »

Older Posts »